I tecnici della fibra

11°in

Categoria: Trio
Letture: 502

Lorenza rimase per dei giorni in casa, perché stravolta da quanto aveva fatto Marco, che le mandava dei messaggi insistenti per rivederla al più presto. Quel giorno non poteva vedere Marco perché aspettava il tecnico della telefonia per passare dall’adsl alla fibra. In verità, a casa gli arrivarono due tecnici, uno bianco e uno nero che erano dei fratelli adottati sulla trentina bellissimi, ognuno a modo suo.

Il nero Michael avrebbe lavorato in casa, l’altro Filippo all’esterno. Lorenza era un po’ agitata perché temeva di andare a letto anche con loro. Non voleva perché pensava ormai di essere una donna alquanto facile. Michael lavorava alla presa del telefono, seduto per terra, mentre lei era sul divano. Lui era totalmente impegnato nel suo lavoro, mentre lei, pensava a quello che si diceva dei neri ossia che sono super dotati. Era inquieta e per calmarsi un poco andò in bagno, dove stette molto, tanto che Michael la venne a cercare per dirle che doveva spiegarle una cosa riguardante il nuovo modem. Lui la guardò insistentemente e le chiese se c’era qualcosa che non andava e lei in maniera sbrigativa gli rispose di dirle del modem.

Lui insistette e lei ebbe il coraggio di dirgli quello che si diceva sul cazzo dei neri. Michael lo tirò fuori e effettivamente era di lunghezza superiore alla media dei cazzi che aveva visto fino a quel momento. Lorenza disse che così aveva soddisfatto la sua curiosità e che potevano tornare al lavoro, ma lui rispose che era curioso di vedere la sua fica. Lei che era già eccitata dal suo cazzo, gli fece vedere la fica senza alcun indugio. Michael le mise due dita dentro scoprendo che era molto bagnata e perciò la portò in camera, si spogliarono, lui la mise a pecorina e la scopò con la forza di un uomo di ventotto anni.

Lei stava godendo senza pietà quando suonò il campanello e lo fecero suonare per un po’ così da farle raggiungere l’orgasmo. Si sistemarono alla meglio e andarono a aprire. Era Filippo che guardò entrambi e capì cosa era successo e baciò Lorenza e disse a Michael di leccarle la fica. I due erano in totale sintonia e Lorenza capì che non era la prima volta che facevano sesso insieme con una donna.

Nel frattempo erano andati in camera, dove Filippo scopava con forza Lorenza mentre Michael le succhiava i capezzoli. Lorenza disse che li voleva entrambi dentro di sé quindi Michael si sdraiò, Lorenza si mise sul suo cazzo mentre Filippo dietro la inculava brutalmente. Michael era più gentile, ma non per questo meno maschio del fratello. Erano due stalloni a disposizione di Lorenza, che gemette più volte finché raggiunse con un grido acutissimo l’orgasmo. I due sborrarono entrambi dopo aver cambiato posizione nella sua bocca. Poi Lorenza lucidò con la lingua entrambi i cazzi che le avevano dato così tanto piacere.

I due avrebbero continuato ancora, ma purtroppo erano già in ritardo per altri appuntamenti di lavoro. Le dissero che volevano rivederla al più presto, visto che, si erano divertiti tantissimo. Si scambiarono il numero di telefono.

I due fratelli la chiamarono il giorno seguente e si diedero appuntamento per il sabato pomeriggio sempre a casa di Lorenza, tanto il marito era ancora fuori per lavoro. Lorenza si preparò al meglio con depilazione e biancheria intima di pizzo nero e calze nere col reggicalze e tacchi alti. Si mise un vestito molto attillato senza le mutande. I due, invece, erano vestiti sportivi, portando con sé una misteriosa borsa, che misero in camera.

I due fratelli iniziarono a baciarla insieme e poi Filippo si mise a succhiarle i seni facendoli uscire fuori dal reggiseno. Michael, invece, scoprì deliziato, che era senza mutande e sentendo che era già bagnata, le disse che era proprio una maiala. I due le tolsero il vestito, mentre lei faceva uscire i loro cazzi già in erezione dalla mutande e dalla zip dei pantaloni. Lorenza si mise a fare un pompino a Filippo, mentre Michael si mise a scoparla messa a pecorina. Lei godeva e cercava per quanto possibile di continuare con il pompino, ma ad un certo punto disse a Filippo di continuare facendosi una sega, perché lei voleva solo godere grazie al gran cazzo di Michael. Filippo, invece, le mise il cazzo in bocca e lei si trovò a succhiarlo, a succhiarlo mentre la chiamava troia e lei inaspettatamente, non rispose che tale termine non le piaceva.

I due la trattavano da troia, ma a lei piaceva molto. Michael le disse che le sborrava dentro e Filippo le sborrò in bocca, dove ingoiò tutto.

Poi Filippo le andò a leccare la fica piena della sborra del fratello. Lei domandò se non gli faceva impressione dato che era del fratello, ma lui disse che l’amava proprio per quello. Filippo baciò sulla bocca il fratello con passione. Lorenza era un po’ sconcertata, visto che si trattava di un rapporto incestuoso, anche se i fratelli erano stati adottati. Disse che avrebbe voluto vederli mentre si inculavano l’un l’altro e loro le risposero che l’avrebbero fatto e che non era la prima volta che lo facevano.

Filippo si mise dietro a Michael e prese dalla borsa che si erano portati dietro, un lubrificante per il buco del culo, lo mise un po’ sul buco del culo di Michael e poi iniziò a mettere dentro il suo cazzo, mentre Michael godeva, godeva.

A Lorenza piaceva molto quello che stava vedendo e si stava masturbando sulla poltrona. Infine, Filippo venne dentro Michael e invitò Lorenza a leccargli il buco del culo e mentre lei lo faceva, Filippo succhiava la sua fica generosa e bagnata dalla masturbazione.

Poi, non si sa come, Lorenza si trovò sdraiata sul letto con i due che leccavano insieme la fica e mentre stava per venire Filippo la penetrò con il suo bel cazzo, mentre Michael succhiava i capezzoli del fratello. Lorenza venne selvaggiamente. Lei disse loro che era eccitata dal rapporto incestuoso tra i fratelli e dal fatto che uno fosse bianco e uno nero. Loro dissero che la capivano che avevano già avuto lo stesso effetto su altre donne. Molte, come lei, le avevano trovate mentre lavoravano e altre perché avevano risposto ad annunci erotici. Lei rispose che non avrebbe avuto il coraggio di mettere un annuncio, ma ultimamente aveva scopato moltissimo con molti uomini, visto che con il marito non lo faceva. Loro risposero che la capivano perché la maggior parte delle donne, con cui scopavano erano nella sua stessa situazione. Lei curiosa domandò loro, quando avessero iniziato i loro giochini e loro risposero che avevano iniziato da adolescenti sia a scopare tra di loro, sia a scopare con donne più grandi di loro, perché le coetanee adolescenti, non si sarebbero prestate a tutto ciò. Lei chiese se non avessero una fidanzata e loro risposero che l’avevano, ma erano coppie aperte. Le loro fidanzate molto spesso facevano l’amore tra di loro e loro si eccitavano parecchio a vederle e a scoparle entrambe. Lorenza rispose che il marito non era di così larghe vedute.

Lorenza disse che si era eccitata pensando a loro con le loro fidanzate e domandò con molto imbarazzo se nei loro giochi avessero mai coinvolto un’altra persona ossia un’altra donna. Loro risposero di sì e che si trattava quasi sempre di un’amica delle fidanzate. I fratelli non sapevano se le fidanzate avrebbero accettato un’estranea, con cui loro avevano già fatto sesso. Lorenza disse che non sapeva perché avesse fatto quella domanda e che potevano fare finta che non l’avesse fatta. Michael e Filippo dissero invece che l’avrebbero vista volentieri giocare con le fidanzate e le dissero che l’avrebbero convinte a tutti i costi.

Quindi, si sdraiarono un po’ per riposarsi e poi rimasero d’accordo che si sarebbero sentiti presto per giocare anche con le fidanzate.

Scritto da:

Commenta  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *