Gioco con il personal trainer, Simona e G.

Categoria: Trio
Letture: 415

Mi trovo in palestra, sto facendo un esercizio e sono a pecorina quando improvvisamente mi sento tirare giù i pantaloni e le mutande e un cazzo di discrete dimensioni nella figa. Io da un lato ho paura, dall’altro sono molto eccitata e infatti mi bagno rapidamente. 

Il tizio, che dice di chiamarsi Samuele, dice che non ha saputo proprio resistere vedendo il mio fondoschiena e mi fa i complimenti anche per la fica calda, vogliosa e grande così da accogliere senza problemi il suo cazzo. Samuele mi dà colpi forti e io godo senza pietà.

Proprio in questo momento viene Simona che mi bacia in bocca e mi strizza i seni e mi chiede da quando lo conosco. Io le dico che l’ho conosciuto ora e che poi parleremo di quello che è successo. Nel frattempo Samuele mi dice che sta per venire e Simona gli dice che vuole bere la sua sborra e quindi si appresta a riceverla in bocca, come infatti avviene.

Samuele dice che siamo due porcelle con cui è bello divertirsi e propone di andare a farsi la doccia tutti insieme. Ci spogliamo, entriamo e io e Simona guardando Samuele ci baciamo in bocca, ci baciamo i seni. Insomma stuzzichiamo Samuele finchè non vediamo la sua erezione.

Simona dice che ora lo vuole lei il suo cazzo e si mette a pecorina pronta a riceverlo e Samuele non si fa attendere e propone a Simona di incularla cosa che lei gradisce moltissimo.

Intanto io le bacio i seni poi scendo giù a leccargli la fica e sento i sospiri, i gemiti sempre più forti finché non viene e Samuele inonda il suo buchino di sperma. Io vado a leccarlo e Samuele si accuccia leccandomi la fica finché non vengo con un grido acuto.

Samuele è giovane ed ha un bel fisico (non c’è da stupirsi fa il personal trainer) e un cazzo più che discreto e io lo voglio in bocca, lo voglio sentire tutto grosso e ingoiare. Simona mi guarda e decidiamo di fare il pompino insieme e quindi alternativamente lecchiamo il cazzo, ce lo mettiamo tra i seni, lo mettiamo in bocca finchè non arrivano i primi fiotti di sperma caldo che io e Simona ce lo dividiamo. 

Poi ci baciamo e succhiamo lo sperma dalla bocca dell’altra e lo ingoiamo.

Samuele ci dice che non ha mai ricevuto un pompino di questo genere e che lo facciamo proprio andare fuori di testa.

Noi gli diciamo che anche a noi è piaciuto molto giocare con lui e che eventualmente potrebbe giocare con noi e G. Certo ci sarebbe anche Stefano, ma giocare in cinque ci pare decisamente troppo.

Diciamo a G. di quanto successo in palestra e gli diciamo che abbiamo già invitato Samuele a unirsi a noi tre escludendo Stefano. G. si dimostra d’accordo dice che parlerà lui con Stefano.

Quindi siamo tutti e quattro a casa di Samuele che è grandissima e ha un letto king size in cui stiamo tutti comodamente.

Io mi do da fare con Samuele, lo bacio, lo tocco e lui fa altrettanto, mi toglie il reggiseno e mi dice di aspettare un attimo va a prendere la panna spray.

Quindi torna me la spruzza sui seni e lui li lecca con tutta la sua lingua finché non ritornano belli puliti. Lui mi chiede se mi piacerebbe leccargli il cazzo con la panna io gli rispondo affermativamente e gli dico che adoro farlo. Per cui spruzzo e inizio a leccarlo sentendo il suo cazzo sempre più duro e più grande, finchè me lo metto in bocca in tutta la sua lunghezza e poi lo lecco, faccio la spagnola fino a che mi dice che sta per sborrare. Io gli dico che la voglio sui seni che adoro spalmarmi lo sperma addosso. Quindi lo fa e Simona mi viene a leccare i seni mentre G. con il cazzo in erezione le chiede se vuole essere presa alla pecorina. Lei si mette in posizione non smettendo di leccarmi i seni e G. affonda nella sua fica con colpi ben assestati.

Samuele ci guarda e si eccita di nuovo quindi mi toglie da Simona si sdraia e mi dice che mi vuole sopra e io non lo faccio aspettare anche perché adoro questa posizione. Quindi, mi muovo e lo guardo mentre lui mi titilla i capezzoli, mi mette la mano sul culo, mi bacia in bocca finchè ho il primo orgasmo. Dopo un po’ ne ho un altro e Samuele mi dice che non ha mai conosciuto una donna multi-orgasmica. Io gli dico che sono sempre così, ma certo il suo cazzo mi agevola visto che lo sento sulla pareti della mia fica, facendomi godere moltissimo.

Ho un altro orgasmo e lui mi dice che sta per venire, io voglio la sua sborra dentro e lui così fa.

Nel frattempo anche Simona è arrivato all’orgasmo quindi io vado a baciare G. mentre lei bacia Samuele. Li baciamo per il piacere che hanno dato a ciascuna di noi. Poi sento la mano di Simona al seno, mi fà capire che mi vuole e io vado da lei e lei prende a succhiarmi i capezzoli mentre i due uomini ci guardano estasiati. Poi, sono io a succhiare i capezzoli di Simona, a scendere giù con i baci fino ad arrivare alla sua fica, a leccarla, a leccarla e nel frattempo anche a mettergli dentro il vibratore finchè non squirta e i suoi umori imbrattano il letto e le sue gambe. Mi dice che non le era mai successo e che è stato troppo bello sentire la mia lingua e il vibratore. Vuole farlo a me e così fa, io godo, ho un profondo piacere, non squirto, ma arrivo comunque ad un orgasmo più che soddisfacente.

Ci giriamo verso G. e Samuele e vediamo che il suo cazzo è in tiro, lo lascio a Simona che dice vuole fare un 69 e Samuele ribatte che è una delle sue posizioni preferite. Io e G. li guardiamo. Io guardo il cazzo di Samuele, mi eccito talmente che quasi senza accorgemene prendo a masturbarmi furiosamente. G. quindi mi bacia, mi succhia i capezzoli, io prendo il suo cazzo in mano e inizio a fargli una sega finchè non lo sento durissimo e decido che voglio fare un altro pompino. E senza dire nulla a G. me lo metto in bocca e lui sospira dal piacere e io succhio, succhio, succhio finchè non mi investe una montagna di sborra che provvedo a ingoiare con estremo piacere.

Samuele e Simona sono ancora impegnati nel 69 finchè vedo Simona che ingoia lo sperma di Samuele.

Io la vado a baciare in bocca così ci scambiamo i sapori degli sperma di G. e Samuele e poi non contenta inizio a masturbarla con la mano e lei viene, viene, viene, gridando: “Laura mi hai fatto godere ancora”.  Lei ricambia leccandomi la fica e facendomi venire più volte. I due uomini ci guardano, ci baciano e dicono che è stato veramente fantastico.

Scritto da:

Commenta  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *