Io, Mario e Tiziano ci divertiamo ancora

in

Categorie: Tradimento, Trio
Letture: 443

Il giorno trascorre lento e io quasi non voglio andare all’appuntamento il giorno dopo con Mario, perché, sì, sono una porca e vorrei che ci fosse anche Tiziano.

La mattina seguente vado all’appuntamento con Mario, ma non con la solita contentezza di sempre.

Mario lo vedo come al solito, ma basta che mi guardi un attimo per rendersi conto che non sono la stessa di tutti giorni.

Mi domanda cosa ci sia e io gli rispondo che sono semplicemente stanca e lui ribatte che non ci crede.

Da vero maschilista mi tira giù le mutande, mi ficca due dita nelle fica e io inizio a godere come la solita porca di sempre.

Lui mi dice però che godo meno del solito. Io ribatto che non è vero: gli dico che non tutti i giorni si può essere allo stesso livello di eccitazione.

Mario, che è una persona intelligente, mi dice che forse mi manca Tiziano e che lo comprende, visto che ieri ci siamo divertiti moltissimo.

Io gli dico che in effetti mi manca Tiziano, ma che lo vedremo domani e oggi dobbiamo fare noi due.

Io propongo, per farmi passare la malinconia, di guardare video porno sullo smartphone e gli dico il nome del sito che preferisco, nel quale ci sono anche video di persone comuni molto porche.

Entro nel sito e guardo tra i miei preferiti. Mi piace vedere donne con seni grandi o comunque bei seni e anche un discreto culo e poi mi eccita da morire sentirle godere e bene.

Mario mi domanda se per caso non sia lesbica o eventualmente bisex e io ribatto che è probabile, ma che non sono mai stata con una donna.

Non mi dice altro e alla fine si eccita anche lui vedendo i video, cosicché il suo cazzo diventa enorme e io gli faccio un memorabile pompino.

Poi, mentre ancora sto guardando un video mi incula cosicché i gemiti del video si sovrappongono ai miei, ma Mario mi dice che io gemo molto meglio, rispetto a quella del video.

Io sono rincuorata, non penso ad altro che a gemere e a godere come una vera porca, finché Mario mi dice che sta per sborrare e io gli dico che voglio la sborra in bocca. Lui me la dà e io la bevo come una assettata nel deserto.

Un po’ di sborra mi scivola dalla labbra, mi cade sui seni, me la spalmo sui capezzoli con Mario che mi guarda tutto infoiato e senza pensarci me li lecca e me li morde facendomi raggiungere l’ennesimo orgasmo.

Mentre siamo lì si apre la porta del capanno ed entra Tiziano che ci dice che si è divertito troppo ieri e così, sia pure in ritardo, è venuto anche oggi.

Io sono super contenta, vado subito a fargli le feste, lo bacio in bocca, lo spoglio tutto e prendo con golosità il suo cazzo tra le mie labbra.

Mario mi lascia fare, mi guarda e si mena il cazzo aspettando il suo momento, infatti Tiziano mi mette a pecorina, mi penetra la fica e Mario viene davanti e mi dà il suo cazzo in bocca.

Io godo come una indemoniata perché adoro il cazzo il Tiziano e mi piace succhiare il cazzo di Mario.

Poi, improvvisamente senza dirmi nulla, Tiziano mi incula facendomi strillare con Mario che mi rassicura che non è nulla, che a breve proverò moltissimo piacere.

Infatti è così e riprendo il cazzo di Mario in bocca. Poi, i due uomini cambiano posto e io non ho alcuna remora a prendere in bocca il cazzo di Tiziano che è stato nella mia fica e nel mio culo.

Insomma godo come una vera porca anche perché questi due sono degli stalloni, come io sono una porca di prima categoria.

Io sono insaziabile, mi metto sdraiata sul piccolo tavolino e a gambe larghe aspetto che uno dei due mi penetri. Lo fa Tiziano che va fino in fondo e mi pompa come non mai, mentre Mario mi succhia i capezzoli e me li mordicchia, visto che sa che mi piace moltissimo.

Io gemo, non faccio altro che godere e sono talmente in estasi che non mi accorgo che ora mi sta penetrando Mario e Tiziano mi sta succhiando i capezzoli. Non contento mi dà il suo cazzo in bocca che io cerco di succhiare, ma, siccome sto godendo troppo, in realtà è lui a scopare la mia bocca.

Il tempo passa anche troppo velocemente, mi accorgo che purtroppo è l’ora di ritornare a casa e ci diamo l’appuntamento per l’indomani mattina.

Scritto da:

Commenta  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *